CITRIVET

Secondo l’Agenzia Europea dell’Ambiente (2016), l’agricoltura è responsabile del 10% delle emissioni di gas serra dell’Unione Europea, contribuendo direttamente al cambiamento climatico. I rifiuti provenienti della coltivazione degli agrumi, trattati principalmente mediante combustione controllata o frantumazione, generano notevoli quantità di gas serra come biossido di carbonio, metano e protossido di azoto.

Tuttavia, sebbene i vantaggi e le opportunità associate alla green economy siano sempre più riconosciuti, gli esperti evidenziano il “divario delle competenze green” e l’urgente necessità di migliorare le competenze richieste per l’eco-industria (EU Green Week, 2017, 2017).

OBIETTIVI

L’obiettivo generale di CitriVET è quello di sviluppare, trasferire e implementare pratiche innovative che migliorino i corsi di formazione professionale nel settore agricolo, ampliando le conoscenze associate alla trasformazione dei residui provenienti dalla produzione di agrumi in bioprodotti (oli essenziali, biocarburanti e alimenti per animali).

Resultado de imagen de citrus.png

PROMUOVERE

Promuovere lo sviluppo professionale degli insegnanti degli istituti di formazione professionale, rafforzando le loro competenze, per poter introdurre nei curricula degli allievi la trasformazione dei residui della filiera agrumicola.

Incrementare l’occupazione

Incrementare le possibilità di occupazione degli studenti degli istituti di formazione professionale, attraverso la condivisone di pratiche internazionali di alta qualità basate sulla valorizzazione dei residui della filiera agrumicola.

Competenze

Rafforzare l'acquisizione di competenze chiave (inglese, alfabetizzazione digitale) negli istituti di formazione professionale del settore agricolo, con particolare attenzione agli studenti svantaggiati.

DOVE SI SVOGLE IL PROGETTO

Close menu